Itinerario Vietnam

1°giorno Hanoi
Arrivo nella capitale del Vietnam, trasferimento e sistemazione in hotel. Nel pomeriggio primo contatto con la città: visita del tempio di Ngoc Son, del lago Hoan Kiem e passeggiata nella vecchia Hanoi.

2°giorno Hanoi
Giornata dedicata alla visita della città, disseminata di pagode e centri di culto: dai resti della Cittadella Imperiale di Thang Long alla pagoda Mot Coto “dell’unica colonna”, dalla forma singolare. Proseguimento con la pagoda Quan Thanh, situata sulle sponde del Lago dell’Ovest, il Museo Etnologico, uno dei più interessanti del Paese, le pagode Ba Da e Quan Su. Poco distante dal lago si trovano il Mausoleo di Ho Chi Minh e, più a sud, il Tempio della Letteratura, dedicato a Confucio, prima università del Vietnam.

3°giorno Hanoi / Navigazione Baia di Halong
Partenza per la baia di Halong. Durante il tragitto sosta al villaggio delle ceramiche di Dong Trieu. L’arrivo ad Halong è emozionante: pareti a picco, fiordi, grotte e approdi si specchiano in un mare smeraldo. La baia di Halong, che racchiude oltre tremila isole e isolotti calcarei, è una delle meraviglie naturali del Vietnam. Il graduale affondamento di un enorme altopiano ha creato isolotti che spuntano come pinnacoli dalle acque; l’erosione ha poi plasmato fessure, grotte e fiumi sotterranei. Visita della baia navigando nell’arcipelago su una tipica giunca vietnamita. Pernottamento a bordo della giunca.

4°giorno Navigazione Baia di Halong / Hanoi / Huè
La crociera nella baia prosegue in vista della montagna Bai Tho e della baia di Tu Long. Sbarco in tarda mattinata e trasferimento all’aeroporto di Hanoi. Volo per Hué, antica capitale del Vietnam fra il 1802 ed il 1945 sotto la dinastia Nguyen, dove si arriverà in serata.

5°giorno Huè
Intera giornata dedicata alla visita della città. Dei regni dei tredici imperatori Nguyen resta la cittadella fortificata, delimitata da un fossato zigzagante del perimetro di dieci chilometri, al cui interno si trovano la Città Imperiale, dove si svolgevano le funzioni ufficiali, e la Città Proibita, residenza privata dell’imperatore. Tutto il complesso richiama nello stile e nella struttura i fasti di Pechino. Navigazione sul Fiume dei Profumi per raggiungere la pagoda Thien Mu, o “della Vecchia Signora Celeste”, che con i suoi sette piani rappresenta le diverse reincarnazioni del Buddha. Visita dei mausolei dell’imperatore Tu Duc, inizia to nel 1864, e dell’imperatore Khai Di nh, l’ultima delle grandi tombe della dinastia, costruita in stile europeo. Al termine visita del mercato di Dong Ba.

6°giorno Huè / Hoi An
In mattinata partenza per Danang: il percorso, molto pittoresco, passa dal “Colle delle Nuvole” ed offre bellissimi panorami del litorale. Ci si trova nel cuore dell’antico regno marittimo di Champa. Lungo il tragitto si sosterà presso le Ngu Hanh Son (le Montagne dei Cinque Elementi), conosciute come le Montagne di Marmo: cinque antiche isole trasformatesi con il tempo in colline, ognuna delle quali porta il nome di un elemento dell’universo: l’acqua, il fuoco, il metallo, la terra, il legno. Ripide scalinate conducono a grotte nelle quali sono nascoste preziose sculture di epoca champa, del XIV e XV secolo, e di più recente fattura. A Danang visita del piccolo ma interessante museo, che racchiude una preziosa collezione di sculture che vanno dal VII al XV secolo e provengono dai siti cham più importanti del Paese. Dopo 30 chilometri circa si giunge ad Hoi An, ed è come fare un salto indietro nel tempo di centinaia di anni. Porto fiorente fin dall’epoca dei Cham, Hoi An ha assimilato culture orientali ed occidentali che affiorano dalle case, negozi, sale di riunioni, ponti, templi, pagode e tombe di chiara influenza cinese e giapponese. Il centro antico della cittadina, pittoresco e incantevole, è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

7°giorno Hoi An / My Son / Hoy An
In mattinata escursione a My Son, capitale religiosa dell’antico regno Champa. Inserito nella lista del Patrimonio mondiale dell’Umanità dall’UNESCO, il santuario di My Son testimonia nei suoi spettacolari templi a torre dell’eccezionale scambio con l’architettura indù del subcontinente indiano. Rientro ad Hoi An. Nel pomeriggio visita a piedi della cittadina: il colorato mercato locale, l’antica casa Tan Ky, la Fukien Assem bly Hall, il ponte giapponese che risale al XVII secolo, la fabbrica della seta.

8°giorno Hoi An / Danang / ho Chi Minh City
Trasferimento all’aeroporto di Danang e volo per Ho Chi Minh City. Si chiamava Saigon quando i Francesi la conquistarono nel 1859 e ne fecero la capitale della Cocincina, e fu ancora capitale del Vietnam del Sud fra il 1956 e il 1975. Ora Saigon corrisponde al Primo Distretto, il cuore della città coloniale. L’altra faccia di Ho Chi Minh City è rappresentata da Cholon, il “Grande Mercato”, centro di aggregazione dei mercanti cinesi sbarcati qui fin dal 1778. La visita inizia proprio da questo quartiere, che conserva ancora il fascino di un tempo nell’affollato mercato di Binh Tay, nelle Sale per le Riunioni delle varie comunità cinesi, nelle numerose pagode. Fra queste la pagoda di Thien Hau, dedicata alla Dama Celeste, protettrice dei marinai, dei pescatori e mercanti, decorata da una folla di statue e intricati bassorilievi tipici dell’arte della Cina del Sud. Visita della cattedrale di Notre Dame, di fronte alla quale si trova il Palazzo della Posta Centrale con il soffitto di vetro e metallo progettato nel 1881 da Gustave Eiffel.

9°giorno Delta del Mekong
Al mattino presto trasferimento nella regione del delta del Mekong, un’immensa e fertilissima pianura alluvionale, dove si utilizzeranno piccole imbarcazioni locali per visitare i canali del delta ed il mercato galleggiante di Cai Be.

10°giorno Ho Chi Minh City / Italia
Mattinata a disposizione per visite individuali oppure escursione facoltativa a Cu Chi. La sua leggendaria rete di gallerie, costruita alla fine degli anni ’40 dai Viet Minh durante la guerra contro i Francesi, fu ampliata negli anni ’60 dai Vietcong fino a raggiungere i 250 chilometri di lunghezza e i 7 metri di profondità: una vera e propria città sotterranea a più livelli con cucine, dormitori, scuole, magazzini, ospedali e fabbriche di armi. Rientro a Ho Chi Minh City e tempo a disposizione per visitare il mercato di Ben Thanh e il Museo dei Residuati Bellici. Nel tardo pomeriggio trasferimento in aeroporto e volo per l’Italia.